G. M. Masselli, Riflessi di magia. Virtù e virtuosismi della parola in Roma antica

Envoyer Imprimer

G. M. Masselli, Riflessi di magia. Virtù e virtuosismi della parola in Roma antica, Napoli, 2012.

Éditeur : Loffredo
Collection : Studi latini
166 pages
ISBN : 9788875645571
15

C'è un campo, quello della magia, in cui i destini delle persone o gli esiti delle vicende che riguardano la società sono affidati a una puntuale prassi locutoria e a una meticolosa ritualità cinetica: voci come quelle di Livio, Virgilio, Ovidio, Petronio, Plinio il vecchio o Apuleio collaborano, con le loro testimonianze, a dar vita a una letteratura sui generis per vocabolario e per contesti, una letteratura che ammicca a un retroterra di superstizione, di medicina popolare e di magia la cui comprensione è agevolata, quando possibile, da puntuali osservazioni di rhetores e di grammatici; è proprio loro il merito di indurci a recuperare in quei testi una tradizione ancestrale e un mondo per noi altrimenti oscuro. Grazie a queste incursioni in una mentalità così singolare, affiora il millenario miraggio, tutto umano, di poter modellare o condizionare la realtà in modo più consono alle proprie aspirazioni o addirittura di poter vincere il complesso di ‘accidenti' che complicano l'esistenza dell'uomo. Questa fiduciosa credenza opera nei confronti di divinità o entità del cielo e della terra con una serie affascinante di modalità: ora predispone formule magico-religiose, ora privilegia corrispondenze fra desiderata umani ed aventi naturali, ora suscita, facendosi scudo dei termini di legge o della religione di stato, le tenaci resistenze da parte di chi si sente minacciato da pratiche occulte e intende mantenere lo status quo. In questo duello, giocato tutto nella clandestinità, si confrontano e si scontrano, oltre a intenzioni umani divergenti, anche una straordinaria perizia verbale e una raffinata conoscenza dei ritmi e delle forme con cui gli elementi della natura si offrono per collaborare con l'uomo. A fare da ‘padrini', in occasione di questi duelli, saranno immancabilmente scienze, dati i tempi, più o meno esatte, ma agguerrite: filologia, botanica e medicina.

 

Source : Loffredo Editore

 

Inscription à la lettre d'informations



Recevoir du HTML ?

Identification